Registro Fondiario in Svizzera

Cos'è il registro fondiario?

Il registro fondiario è un servizio pubblico con il compito di amministrare ufficialmente un registro dei diritti privati sui fondi (per esempio servitù o diritti di pegno immobiliari).

Diversi documenti determinano la situazione giuridica di ogni fondo. Il registro fondiario è costituito dal: giornale (nel quale vengono iscritte le richieste di iscrizione dell'ordine in cui sono pervenute), libro mastro (l'insieme dei fogli relativi ai fondi) e dagli atti che lo completano (mappa catastale, sommarione, documenti giustificativi - contratti d'acquisto, di costituzione di servitù -, descrizioni degli immobili), e dai registri ausiliari (il registro dei creditori e il registro dei proprietari).

Il registro fondiario svizzero è ordinato per fondi (cosiddetto sistema reale dei fogli, il che significa che per ogni fondo viene aperto un foglio nel registro fondiario). I proprietari dei fondi possono essere determinati mediante un registro ausiliario (il cosiddetto registro dei proprietari).

Come è organizzato il registro fondiaria in Svizzera?

La Confederazione esercita l'alta vigilanza sulla tenuta del registro fondiario.

L'organizzazione degli uffici di registro fondiario, la delimitazione dei circondari, la nomina e la retribuzione dei funzionari nonchè l'ordinamento della vigilanza, spettano ai Cantoni.

Non esiste un ufficio centralizzato del registro fondiario per l'intera Svizzera, per cui la tenuta è affidata ai singoli Cantoni. In alcuni Cantoni vige un unico ufficio del registro fondiario, in altri è organizzato per circondari o distretti composti da più Comuni ed infine sussistono pure Comuni che conservano un proprio registro fondiario. Nei Comuni di Zurigo e di Winterthur vi hanno sede più uffici del registro fondiario.

Quali dati del registro fondiario sono pubblici?

Ognuno, anche senza far valere un interesse, può conoscere il nome del proprietario o della proprietaria di un fondo, le servitù e gli oneri fondiari che risultano iscritti. Questo vale pure per determinate menzioni. Coloro che rendono veosimile un interesse hanno il diritto di consultare anche le altre informazioni contenute nel registro, segnatamente i diritti di pegno immobiliari (ipoteche) e le annotazioni. Parimenti possono farsi rilasciare degli estratti dei registri.

I Cantoni possono prevedere la pubblicazione degli acquisti di proprietà fondiarie. Per contro, non possono però pubblicare la controprestazione in caso di divisione ereditaria, acconto della quota ereditaria, convenzione matrimoniale o liquidazione dei rapporti matrimoniali tra i coniugi. Tali pubblicazioni, di norma, appaiono sui fogli ufficiali cantonali.

Per ulteriori informazioni sul registro fondiario, si prega di visitare http://www.cadastre.ch/internet/kataster/it/home.html (vedi link). 

Come acquistare un proprietà in Svizzera?

Il contratto per il traferimento della proprietà immobiliare, che costituisce il presupposto indispensabile per l'acquisto, deve rivestire la forma dell'atto pubblico. Pertanto, si dovrà compiere una specifica formalità davanti ad un pubblico ufficiale (notaio). I singoli Cantoni stabiliscono in modo autonomo come tali atti pubblici dovono essere redatti. Ad essi incombe pure l'organizzazione del notariato. In liniea di massima coesistono tre differenti sistemi: il notariato libero (ad esempio nei Cantoni di Berna, Ginevra, Basilea-Città e Ticino), il notariato di Stato (in auge nel Cantone di Zurigo) e la forma mista (esistente, ad esempio, nel Cantone Soletta). Ulteriori informazioni relative al settore notarile e agli atti pubblici sono ottenibili: http://www.inr.unibe.ch/ (vedi link).